Raspberry Pi 4: tanto potente da offrire una esperienza Desktop completa

Raspberry Pi 4: tanto potente da offrire una esperienza Desktop completa

25 Giugno 2019 0 Di Raffaele Fasano

Raspberry Pi è cresciuto velocemente diventando un device pronto all’uso per i pensatori, gli hobbisti e per gli sviluppatori. Durante gli anni, questo piccolo computer ha attirato l’attenzione dei fan di Android, con qualcuno che ci ha creato una DIY head unit per Android Auto. Anche Google ha puntato gli occhi sul Raspberry, inserendolo nella lista dei device da rendere AOSP. Oggi la Raspberry Pi Foundation ha annunciato l’ultima iterazione del piccolo device: il Pi 4, che la compagnia ha definito talmente potente da poter sostituire un pc desktop.

Il nuovo Raspberry Pi 4 fa un upgrade al suo hardware con un chio Broadcom BCM2711, con il supporto al dual-screen 4k, USB 3.0, l’opzione di aggiungere fino a 4GB di ram, e l’ingresso per l’alimentatore di tipo USB-C

Con queste nuove capacità, il Pi 4 potrà sostituire un PC Desktop, almeno per alcune tipologie di utenti. Specialmente quando accoppiato con i 4GB massimi di RAM, il processore ARM Cortex-A72 può essere abbastanza potente da far girare un paio di applicazioni contemporaneamente in maniera decente, senza incappare in problemi di memoria. Dato che la forma del device è identica a quella del suo precedessore, potrà essere sostituito nei vari progetti DIY senza colpo ferire sugli spazi d’ingombro.

Specifiche

CPU1.5GHz 64-bit quad-core ARM Cortex-A72 CPU (Broadcom 2711)
RAM1 / 2 / 4 GB
WiFiOn-board wireless LAN – dual-band 802.11 b/g/n/ac
EthernetGigabit Ethernet
BluetoothOn-board Bluetooth 5.0 HS low-energy (BLE)
USB connectivity2x USB 2, 2x USB 3, 1x USB C (power supply)
Video output2x micro HDMI with 4K output

Nonostante tutti i miglioramenti, il prezzo permane lo stesso. Il modello base con 1GB di Ram costerà ancora 35$, seguiranno poi i modelli da 2GB e da 4GB ad un costo rispettivamente di 45$ e 55$. Con i nuovi cellulari di punta che raggiungo prezzi altissimi, è bello vedere come questi device restino abbordabili ed accessibili ai fan, in riguardo delle loro possibilità finanziare.