PS5 e Xbox Series X – I joypad a confronto

PS5 e Xbox Series X – I joypad a confronto

9 Aprile 2020 0 Di Raffaele Fasano

Ora che Sony ha finalmente rivelato DualSense, il controller per PlayStation 5, possiamo confrontarlo con il controller di Microsoft per la sua console di prossima generazione, Xbox Series X. Ognuno presenta interessanti caratteristiche proprie e parla degli obiettivi che Sony e Microsoft ha per le loro nuove console. Diamo quindi un’occhiata più da vicino alle somiglianze e alle differenze tra il controller DualSense e la serie X. Attualmente, sia per PS5 che per Xbox Series X sono programmati per il rilascio in Holiday 2020. Anche se non sappiamo ancora come sia la PS5, conosciamo la maggior parte delle specifiche interne per entrambe le console di prossima generazione, che confrontiamo nelle nostre Guida alle specifiche PS5 e Xbox Series X.

Design

Sia il controller DualSense che la serie X ribadiscono filosofie di progettazione simili dai rispettivi predecessori, il controller DualShock 4 e Xbox One. Nessuno dei due è esattamente come quello i suoi predecessori, ovviamente, ma se sei abituato a tenere un controller DualShock 4 o Xbox One, non dovrai imparare di nuovo i layout di levetta e pulsante frontale.

DualSense utilizza la tradizionale filosofia di design di PlayStation in cui le levette non sono sfalsate, con sia il D-pad che i pulsanti a quattro facce posizionati sopra entrambe le levette. Partendo dall’alto e procedendo in senso orario, i pulsanti del viso sono ancora Triangolo, Cerchio, Croce, Quadrato. Anche la barra luminosa e il touchpad ritornano, anche se la barra luminosa ora si trova sui bordi del touchpad invece di essere in cima come sul DualShock 4.

D’altra parte, il controller Serie X continua la tradizione Xbox di levette offset: il D-pad è sotto la levetta a sinistra, mentre i quattro pulsanti frontali sono sopra la levetta a destra. Analogamente al suo predecessore, i pulsanti frontali sono, iniziando dall’alto e procedendo in senso orario: Y, B, A, X. A differenza del DualSense, il controller Serie X ha un D-pad ibrido, che rende più facile eseguire input diagonali. Inoltre, senza touchpad, il pulsante Home Xbox della Serie X si trova nella parte superiore del controller, mentre il pulsante Home della PlayStation del DualSense poggia nella parte inferiore

dual sense
dual sense

Colori

Il controller Serie X continua la tradizionale combinazione di colori monocromatici dei controller Xbox standard. In questo caso, il colore predefinito è il nero. Come i precedenti controller Xbox, il pulsante Y è giallo, il pulsante B è rosso, il pulsante A è verde e il pulsante X è blu. Il pulsante home Xbox si illumina in bianco quando il controller è acceso

.La Sony, tuttavia, scombina le tradizioni con il DualSense e sceglie uno schema di colori a due tonalità. Il controller standard è bianco e nero. A differenza dei precedenti controller PlayStation. La scintilla di colore viene invece dalla barra luminosa, che per impostazione predefinita si illumina di blu quando il controller è acceso.

Dimensioni

Senza i controller reali nelle nostre mani, è difficile fare un confronto esatto delle loro dimensioni. Tuttavia, in termini di dimensioni, entrambi i controller sembrano probabilmente costruiti per attrarre meglio le mani più piccole rispetto ai loro predecessori.

In un post sul blog di PlayStation, Hideaki Nishino, vicepresidente senior per la pianificazione e la gestione della piattaforma di Sony, scrive che DualSense è fatto per “sentirsi più piccolo di quanto sembri”. Allo stesso modo, in un post sul blog di Xbox, il designer senior di Ryan Whitaker ha affermato che il controller della Serie X è stato progettato per adattarsi meglio a “mani simili a quelle di un bambino di otto anni” ed è quindi leggermente più piccolo del controller Xbox One.

Funzionalità Extra

Il controller della serie X include un pulsante Share che consente di acquisire e condividere più facilmente schermate e clip di gioco. Sebbene un pulsante dedicato a questo sia nuovo per Xbox, questo esiste già sul controller DualShock 4 e Nintendo Switch Joy-Con / Pro.

DualSense elimina il pulsante Condividi di DualShock per un pulsante Crea, che sembra svolgere più o meno lo stesso compito con l’ulteriore vantaggio di funzionalità aggiuntive, sebbene attualmente non annunciate. DualSense include anche un microfono incorporato, che ti consente di parlare rapidamente con i tuoi amici senza un microfono con cuffia.

Il controller Serie X e DualSense sono entrambi dotati di trigger adattivi, che consentono agli sviluppatori di personalizzare la resistenza dei trigger, nonché feedback tattile, che consente agli sviluppatori di personalizzare il livello di vibrazione prodotto da un controller. Entrambe le funzionalità dovrebbero aiutare gli sviluppatori di giochi a trasmettere meglio un messaggio al giocatore attraverso il loro senso del tatto. Inoltre, entrambi i controller dispongono di un tradizionale jack per cuffie da 3,5 mm, che consente di mantenere qualsiasi cuffia attualmente in uso.

Alimentazione

Sia il controller DualSense che la serie X utilizzano lo stesso metodo di alimentazione dei rispettivi predecessori. DualSense ha una batteria interna che dovrai tenere carica. D’altra parte, il controller Serie X supporta batterie esterne, il che significa che è possibile utilizzare batterie AA o ricaricabili. In termini di ricarica o collegamento di un controller a una console o PC tramite un cavo, sia il controller Serie X che DualSense utilizzano una porta USB-C.

Retrocompatibilità

Sony non ha confermato se DualSense sarà in grado di connettersi a una PS4, ma Microsoft ha già annunciato che il controller Serie X sarà compatibile con Xbox One. In effetti, anche i controller Xbox One saranno compatibili con la nuova console: potrai utilizzare i tuoi vecchi controller su Xbox Series X, inclusi i controller Elite.

Prezzo

Attualmente di entrambi i pad non è noto il prezzo. Restate collegati con NerdWorld.it per essere aggiornati su tutte le novità dei controller delle due grandi aziende.