No Man’s Sky: Gli sviluppatori spiegano il loro silenzio

No Man’s Sky: Gli sviluppatori spiegano il loro silenzio

10 Luglio 2019 0 Di Raffaele Fasano

L’ambizioso gioco Non Man’s Sky è stato rilasciato nel 2016, deludendo tutti coloro i quali lo attendevano con ansia. Gli sviluppatori di Hello Games sono stati a lungo in silenzio dolo la release, e a volte si è trattato di una sfida davvero difficile, secondo quanto detto dal capo dello studio Sean Murray. Parlando alla Develop Conference recentemente, Murray ha spiegato come “non funzioni veramente” parlare con i fan e cercare di calmarli quando il lancio è deludente.

“Ci sono numerosi giochi che hanno attirato molte persone, ma a volte tante persone che giocano significa tanti problemi, creando un mix esplosivo. Posso vedere che EA, Microsoft e Bethesda hanno provato a calmare i giocatori parlando semplicemente con loro, ma nel bene o nel male non ha funzionato molto. Questo accade ogni volta che una grande compagnia parla con la community per provare a risolvere i problemi e invece finisce per ingarbugliare di più la situazione”.

Non ha menzionato alcun titolo, ma Anthem di Bioware non ha avuto un lancio ottimale, e neanche Sea Of Thieves di Microsoft e soprattutto Fallout 76 sono stati da meno.

Murray ha raccontato come Hello Games ha passato due anni a non parlare con la stampa, e mesi a non interfacciarsi con i fan per spiegare lo sviluppo di No Man’s Sky.

“That was really hard. I sat down so many times and wrote the perfect blog post that was going to explain everything about the game’s development, and the road map going ahead. But I could see that it didn’t hold credibility with regards to where we were at,” he said.

“E’ stata molto dura. Mi sedevo molte volte e scrivevo il post perfetto per il nostro blog dove spiegavo tutto sullo sviluppo del gioco e la road map che stavamo seguendo. Ma potevo vedere che non sarei stato credibile al punto dov’eravamo”.

Secondo Murray, stare in silenzio è stata probabilmente la scelta migliore.

Dati gli upgrade ricevuti dal gioco ed il suo innegabile miglioramento, speriamo che anche altre case seguano la stessa strada, continuando a supportare a lungo i loro prodotti.