macOS Catalina: una prima occhiata alla beta pubblica

macOS Catalina: una prima occhiata alla beta pubblica

25 Giugno 2019 0 Di Raffaele Fasano

Grazie ai ragazzi di TheVerge, ci è possibile dare un primo sguardo alla nuova versione di macOS (giunta ormai alla versione 10.5). Vediamo quindi le nuove funzionalità e cosa aspetta i possessori dei device Apple

macoscatalina

Le app per iPad arrivano su Mac, e iTunes sarà suddiviso in diverse app. Da un punto di vista dell’utente, questi saranno novità molto importanti per il nuovo macOS Catalina, che Apple rilascerà sui suoi computer a fine anno. Mi raccomando: installate questa versione beta solo su di un Mac secondario: è sicuramente molto stabile, ma non è ancora pronto per essere installato sul computer che usate tutti i giorni, che sia un MacBook, un iMac o un Mac mini.

Ci sono tantissimi cambiamenti e migliorie nel nuovo macOS Catalina, da un Reminder ridisegnato a piccole ma molto utili aggiunte come la condivisione delle cartelle dell’iCloud Drive. Entriamo nei dettagli

iTunes si divide in Apple Music, Podcast e TV.

Apple alla fine dice addio ad iTunes per Mac, dividendo il software in tre app più focalizzate: Apple Music, Apple Podcast e Apple TV. La compagnia ha raccontato che queste app avranno grandi performace, ma testandole su un MacBook Pro del 2016 – e nonostante sia una beta molto vicina al rilascio finale – è dura capire il guadagno in termini di velocità che ci sia se paragonate ad iTunes

Apple Music è il sistema della compagnia per sottoscrivere il suo music service. Ma non preoccupatevi, tutto quello che girava prima su iTunes sarà totalmente funzionante su questa nuova app, che siano playlist o Apple Lossless o altro. E si, si potranno ancora acquistare singoli album e le canzoni se non hai un abbonamento ad Apple Music. Se lo siete invece, troverete le sezioni tipiche Per Te, Naviga e Radio. L’app è molto più colorata se paragonata ad iTunes, il che è soltanto un bene.

Sia Podcasts che Apple TV, sono esattamente quello che potremmo aspettare su MAC date le loro controparti presenti su iOS. Apple TV supporta totalmente i canali, quindi potremo fare streaming di tutto quello che viene già trasmesso su quei canali, con supporto ad HDR e Dolby Vision .

Podcast offre un’interfaccia pulita e semplice per seguire gli show e podcaster preferiti.

Sidecar permette l’uso di un iPad come secondo display

Apple ha preso spunto fra app come Luma Display ed ha introdotto una nuova feature in macOS Catalina chiamata Sidecar, che permette ad un iPad di fungere da secondo display oppure da display mirror con il Mac. Funziona sia con collegamento via cavo che in wireless, e Apple ha detto che le performance saranno molto simili in entrambe le modalità. Secondo quanto detto nel try dei colleghi di TheVerge, questa affermazione risulta veritiera, ma il collegamento in wireless è un pò buggato in qeusta versione beta. Inoltre c’è limite di utilizzo di circa 10 metri, dato che Apple usa il bluetooth per collegare l’iPad.

App per iPad su Mac: Ci siamo

Project Catalyst fornisce agli sviluppatori un sistema molto semplice per portare le proprie app per iPad su macOS fornendo strumenti e flessibilità per adattarle perfettamente all’utilizzo su Mac. I controlli touch vengono automaticamente adattati per l’utilizzo via mouse e tastiera, ma gli sviluppatori possono aggiungere nuove funzionalità con Catalyst per renderle il più simile possibile alle altre app per Mac, aggiungendo i controlli tramite barra del menù, supporto alla Touch Bar ecc ecc, Se l’app usa le feature di iOS 13 come il dark mode, queste funzioneranno automaticamente anche su macOS.

Find My, Reminder ridisegnato e altro…

Come su iOS, Apple ha fatto un update del Reminder, aggiornandone il design e altre funzionalità avanzate. L’app Find My, che combina Find My Friend e Find My iPhone (o Mac, in questo caso) è in arrivo su macOS Catalina.