Dragon Ball Z: Kakarot occuperà 34 GB su PS4

Dragon Ball Z: Kakarot occuperà 34 GB su PS4

14 Gennaio 2020 0 Di Raffaele Fasano

Dragon Ball Z: Kakarot offre ai fan la possibilità di giocare una delle serie più amate e classiche della storia dei manga. Il gioco di ruolo ti consente di giocare attraverso ogni capitolo della saga tentacolare di Dragon Ball Z. Dall’inizio della saga dei Saiyan alla Buu Saga che alla fine ha terminato il percorso della serie.

Spazio

Per fortuna, non devi avere una grande quantità di spazio sulla tua console per giocare. Visualizzando il gioco sul PlayStation Store tramite la console, si dice che il gioco richiederà 34,32 GB di spazio per il download. Questo dato è ovviamente solo per la versione PS4 del gioco, molto probabilmente sarà abbastanza simile anche alle altre versioni.

Hai dato un occhiata al Gameplay showcase…no? e allora clicca qui!

Aggiornamenti

Sappiamo che ci saranno almeno 11 GB di aggiornamenti anche al day one, quindi avrai bisogno di un pò più di spazio per completare il tutto. Dragon Ball Z: Kakarot uscirà il 17 gennaio per PlayStation 4, Xbox One e PC.

Arco Temporale

Dragon Ball Z: Kakarot include tutti i principali capitoli della storia. Inizia con la saga die Saiyan dalla battaglia di Raditz a Nappa e Vegeta prima di dirigersi verso Namek per affrontare la Forza di Ginyu e Frieza. I giocatori combatteranno anche contro Cell e gli Androidi e alla fine si scontreranno nella battaglia finale contro Majin Buu.

Personaggi

C’è un elenco abbastanza importante di personaggi disponibili per giocare come ci si aspettava. Goku, Gohan (incluso il suo avatar del Grande Saiyaman), Vegeta, Future Trunks e Piccolo sono tutti disponibili per la battaglia. Hai anche personaggi di supporto come Krillin, Tien Shinhan, Chiaotzu e Yamcha che possono essere chiamati per attacchi speciali come il Destructo Disc di Krillin o il Solar Flare di Tien.

Special Guest

Durante i momenti di gioco chiave, tuttavia, saranno disponibili altri personaggi iconici. Majin Vegeta affronterà Majin Buu mentre Super Saiyan Gotenks, Super Saiyan 3 Goku e Super Saiyan Vegito si confronteranno ciascuno separatamente con Super Buu. Anche Gohan nella sua forma definitiva avrà la possibilità di combattere il Super Buu, anche se SPOILER….non finisce necessariamente molto bene per lui.

Ambientazioni

Vedere Goku e gli amici volare attraverso le varie zone di Dragon Ball Z: Kakarot potrebbe far sembrare un gioco open world, ma in realtà è diviso in diverse zone. La produttrice Hara Ryosuke e il regista Kimoto Kazuki hanno dichiarato a DualShockers, in un’intervista, che queste aree sono zone “molto grandi” e “ampie”. Si aprono man mano che la storia avanza. Per quanto riguarda come scegliere le zone, vola semplicemente verso l’alto, alla fine rimpicciolirai e sarà visibile una panoramica di tutte le zone. Scegli una zona in cui andare e scendi di conseguenza.

Combattimenti

Se hai giocato o visto i giochi di Dragon Ball Xenoverse, il combattimento di Dragon Ball Z: Kakarot sarà molto familiare. Come picchiaduro tridimensionale, che consente battaglie sia terrestri che aeree, i giocatori avranno attacchi di base, esplosioni di Ki, la capacità di caricare Ki, sfruttare mosse, oggetti e trasformazioni. Ogni personaggio ha le sue mosse uniche e la trasformazione aprirà a più opzioni come Super Saiyan 3 Goku ottenendo le mosse Super Kamehameha, EX Spirit Bomb e Dragon Hammer Strike.

Attività secondarie

Certo, non sarebbe un gioco di Dragon Ball Z senza allenamento. Completerai ancora missioni secondarie e attività per XP, visiterai diversi rivenditori, ti occuperai di estrazione mineraria e persino di andare a caccia. Tuttavia, è l’allenamento che sbloccherà mosse speciali lungo la linea temporale. Mangiare è importante anche perché puoi aumentare temporaneamente le statistiche con i pasti. Apparentemente, Chichi, la moglie di Goku, offre i migliori bonus stat con i suoi pasti anche se la frequenza con cui saranno disponibili è sconosciuta.

Storie inedite

Insieme a nuove interazioni con i personaggi che possono potenzialmente aprire diverse storie secondarie, ci saranno anche alcuni nuovi retroscena che non erano presenti nel manga. Questi sono stati scritti dallo stesso creatore Akira Toriyama, quindi, mentre potrebbe essere realizzata un potenziale riconnessione, ci sono anche potenziali nuovi memorabili sviluppi. Dovremo vedere come si espande e speriamo che non interrompa la continuità.