Battuta di arresto per Playstation Now?

Battuta di arresto per Playstation Now?

7 Novembre 2019 0 Di Raffaele Fasano

In un’intervista a Gamesindustry.biz, l’amministratore delegato e presidente di PlayStation Jim Ryan afferma che i principali titoli proprietari potrebbero non venire inclusi presto su PlayStation Now.

“È un’area in rapida evoluzione e fluida”, afferma Ryan. “La natura e le dimensioni di alcuni dei giochi di punta che stiamo realizzando ci portano a pensare che, in questo momento, sia meglio spendere energia per assicurarsi che il lancio di questi giochi sia un evento di intrattenimento di massa. Vorrei citare God of War e Spider-Man e The Last of Us Part 2, il prossimo anno, rientreranno in quella categoria ”. La dichiarazione di Jim Ryan arriva oltre un mese dopo che PlayStation ha dimezzato il prezzo del servizio di streaming da $ 20 al mese a $ 10. Anche l’abbonamento annuale è passato da $ 100 a $ 60 all’anno. Inoltre, PlayStation ha aggiunto Uncharted 4: A Thief’s End, Infamous: Second Son e God of War alla lineup. “Ecco dove siamo adesso. Ma la nostra posizione sull’inclusione di giochi di spicco in PlayStation Now nei termini di ciò che abbiamo fatto questo mese è molto diversa dalla nostra posizione di 12 mesi fa “, continua Ryan. “Non voglio dire che PlayStation Now sarà per sempre cosí. Ma sopratutto ora, dato che alcuni dei nostri IP principali sono speciali e preziosi, vogliamo solamente trattarli con incredibile cura e rispetto gestendo lanci puliti e puri.

Di recente, è stato annunciato che Herman Hulst di Guerilla Games sarà il nuovo capo dei Worldwide Studios di PlayStation. Per quanto riguarda Shuhei Yoshida, passerà alla guida di una nuova iniziativa incentrata su un gioco indie.